Igor Sibaldi


Libri

ETERNO AMORE
5/5
ANGELI MAESTRI
5/5
LIBRO DELLE EPOCHE
5/5

CORSI ONLINE | CORSI A PUNTATE

CORSI ONLINE

Ci sono grandi direzioni di scoperta che la nostra civiltà ha
dimenticato o ha terribilmente frainteso. Per fortuna sono a portata
di mano, ancor oggi sorprendenti: nel Padre Nostro, nella storia
della Maddalena, negli scritti di Giacomo il ribelle e di Francesco
d’Assisi, nel mito di Iside, nella fiaba di Pinocchio, nell’iniziazione
del Conte di Montecristo e in altri testi originali. Gli originali è,
appunto, il titolo di questa serie di conferenze che, fino a non molto
tempo fa, sarebbero state proibite o inammissibili.

IGOR SIBALDI

"Chi trasforma le proprie paure in alleati comincia d'un tratto a procedere di vittoria in vittoria".

Biografia

Nato il 15 giugno 1957. Di origine russa. Filologo.
Poi narratore: quasi tutti i miei libri sono, in realtà, romanzi.
Narro argomenti di teologia, mitologia, psicologia, filosofia, storia della letteratura, Qabbalah.
Dal 1997 ho tenuto più di un migliaio di conferenze.
I miei libri più celebri: la trilogia de I Maestri Invisibili, il Libro degli Angeli
e Il codice segreto del Vangelo, che è una storia eretica del Vangelo di Giovanni.
Sto lavorando a un commento della Genesi, e ne sono usciti due volumi:
Il libro della Creazione e Storia di Abramo.
Ho scritto alcuni testi teatrali e li ho messi in scena:
Francesco e i burattini, Dioniso, Elogio dell’impossibile.
Molto tempo fa, negli anni Novanta,
ho tradotto Guerra e pace e moltealtre opere di Tolstòj.

Con la sua Tecnica dei 101 desideri e la rivisitazione 2.0 di antiche teorie angeliche eccezionalmente attuali, sta conquistando il grande pubblico: libri esauriti in pochi giorni, valanghe di commenti dagli ascoltatori durante le ospitate radio e seminari sold out in tutta Italia.

Non male per uno che di lavoro fa il filosofo! Igor Sibaldi sta riuscendo nell’impresa di riportare la filosofia vicino alla gente, sdoganando la potenza vitale di questo sapere dalle nicchie di new age e guru e dallo stereotipo che la vede come sterile materia da banchi di scuola.
MICHELA CAPRA
Vanity Fair
Non aspettatevi una critica letteraria standard, infatti, Sibaldi intercetta, nelle opere di Dostoevskij, la complessa struttura della ricerca della felicità dedicandosi ad un lungo discorso nel quale, forse, l’unica meta è aprire una breccia nella psiche del lettore per iniziare un cammino di ricerca “individuale” di questa “obliata” felicità.
ALESSIA MOCCI
Oubliette magazine

IGOR SIBALDI, Il fatto quotidiano

CORSI A PUNTATE

Ricordati di accedere per vedere i tuoi video!

Contatta Igor Sibaldi

Per domande o assistenza

Torna su